Amministrazione federale admin.ch
Dipartimento federale degli affari esteri
Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC
DSC - presente nel mondo

Visitate i siti web degli uffici della cooperazione svizzeri!

Svizzera
Svizzera 
Cerca:
Film - Uno sguardo all'interno della DSC

Globale Themen

Vari cortometraggi presentano il lavoro della DSC

 Temi globali
 Tutti i cortometraggi

Rapporto annuale SECO/DSC 2013
Rapporto annuale SECO/DSC 2013
(inclusivo opuscolo statistica)
Strategia 2013–2016
Quattro crediti quadro, un Messaggio

Quali sono i nuovi orientamenti strategici della cooperazione internazionale della Svizzera? Quali principi guidano la cooperazione e quali strumenti entrano in azione?
Strategia 2013–2016

Cooperazione multilaterale

multilaterale_zusammenarbeit.jpg 

La cooperazione multilaterale è un elemento importante della cooperazione svizzera allo sviluppo. Istituzioni multilaterali come gli istituti finanziari internazionali, le agenzie ONU e le banche di sviluppo, grazie alla loro esperienza pluriennale e a risorse di considerevole entità, contribuiscono in maniera significativa alla risoluzione di problemi globali dei Paesi in sviluppo. Il 37 per cento dei mezzi a disposizione della cooperazione svizzera allo sviluppo è versato direttamente a organizzazioni sotto forma di contributi finanziari(cosiddetti contributi principali), mentre il 63 per cento fluisce nella cooperazione bilaterale. Un quinto di questi mezzi bilaterali viene impiegato per progettirealizzati direttamente sul posto da organizzazioni multilaterali.

La cooperazione multilaterale rafforza la reputazione della Svizzera all'estero e crea condizioni quadro favorevoli per consolidare la cooperazione con altri Paese e con le reti internazionali.

Per quale motivo la Svizzera sostiene l'operato di organizzazioni multilaterali?
Les défis posés à la planète touchent les pays pauvres avec une dureté particulière et appellent des solutions d'envergure mondiale. Les organisations multilatérales ont les moyens d'affronter efficacement ces problèmes qui dépassent les frontières.

In che modo coopera la Svizzera con le organizzazioni multilaterali?
Nell'ambito della cooperazione con le organizzazioni multilaterali, la Svizzera mette a disposizione le sue competenze tecniche, offre sostegno tecnico e accorda contributi finanziari.

Con quali organizzazioni collabora la Svizzera?
La Svizzera collabora principalmente con 13 organizzazioni multilaterali disviluppo ecinque organizzazioni nell'ambito dell'aiuto umanitario multilaterale.

Focus

Un membre de la force de maintien de la paix des Nations Unies en poste au Liberia. 16 novembre 2012. © ONU/Staton Winter


L'Accent multilatéral, marzo 2014
Il lungo cammino degli Stati fragili
Per ritrovare la stabilità gli Stati fragili necessitano di un accompagnamento sul lungo periodo. Le banche di sviluppo e l'ONU dispongono di cospicui mezzi ed esercitano un importante effetto leva. Dal canto suo, la Svizzera si è già impegnata a fondo in favore di un sistema multilaterale più efficace e meglio coordinato.

L'accent multilatéral (fr) 
Edizione precedente


Logo UNRWA © UNRWA


Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi nel Vicino Oriente
Nomination d’un Suisse au poste de commissaire général de l’UNRWA
Svizzero nominato commissario generale dell’UNRWA
Pierre Krähenbühl, attuale direttore delle operazioni (Director of Operations) del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), è stato nominato commissario generale dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) dal segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon.

Comunicato stampa 20.11.2013


L’ambasciatore Urs Herren





L’impegno della Svizzera in Nepal
«Le elezioni segnano una tappa importante nel processo di pace in corso in Nepal»
Il 19 novembre 2013 si terranno in Nepal le elezioni per una nuova Assemblea costituente. L’ambasciatore Urs Herren spiega in questa intervista le ragioni e le modalità dell’impegno svizzero a favore di un sistema politico duraturo in Nepal.

Articolo


Copertina del rapporto sullo stato della popolazione mondiale. © UNFPA


30.10.2013: rapporto sullo stato della popolazione mondiale 2013 del Fondo delle Nazioni Unite per le attività in materia di popolazione (UNFPA)
Le gravidanze adolescenziali sono una tragedia
Nei Paesi in via di sviluppo sono circa 20000 le ragazze sotto i 18 anni che ogni giorno danno alla luce un bambino. Chi diventa madre troppo presto in genere trascura la propria formazione. Nel rapporto il Fondo per la popolazione invita, tra l’altro, a divulgare più presto ai giovani informazioni sulla prevenzione e ad attuare il diritto all’istruzione. Anche la DSC è attiva in questo campo e, mediante programmi di alfabetizzazione, istruzione e formazione professionale, rafforza la capacità di autodeterminazione e l’autonomia dei giovani, riducendo sensibilmente la probabilità di una gravidanza precoce.

Rapporto sullo stato della popolazione mondiale
Progetto UNFPA sostenuto dalla DSC in Sudafrica (en)
Impegno della DSC nell’ambito della salute riproduttiva
L’UNFPA e la Svizzera


67a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite in2012, New York. © Keystone


New York, 23.–27.9.2013
Le azioni della Svizzera alla 68a sessione dell'Assemblea generale dell'ONU
La Svizzera ha organizzato due manifestazioni in occasione dell'Assemblea generale dell'ONU, una dedicata alla protezione della popolazione civile e l'altra al tema tema dell'acqua. Intale contesto ha discussoanche ilfollow-up degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, il disarmo nucleare e la giustizia penale internazionale.

Dossier
Evento ministeriale sicurezza idrica


Consultazione organizzata dall'ONU in un mercato a Kigali, in Ruanda, nel maggio del 2013


L'Accent multilatéral: edizione di settembre 2013
L'ONU ascolta il mondo
Un processo inedito. La preparazione dell'agenda che sostituirà gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio dell'ONU nel periodo successivo al 2015 è attualmente oggetto della più grande mobilitazione della storia delle Nazioni Unite.

L'Accent multilatéral, settembre 2013 [fr]
Il portale web della Svizzera per l'agenda post-2015


Rittrato di Michel Mordasini. © SDC


Berna: 12.8.2013
Michel Mordasini nominato vicepresidente dell’IFAD
Michel Mordasini, il vicedirettore in carica della DSC, è stato nominato alla vicepresidenza del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD). L’IFAD, istituzione delle Nazioni Unite con sede a Roma, stanzia più di un miliardo di franchi all’anno a favore di progetti nel settore dello sviluppo agricolo e della sicurezza alimentare.


Comunicato stampa
Il IFAD
CV Michel Mordasini


UNO Logo

Ginevra: 1.7–26.7.2013
ECOSOC a Ginevra: efficienza ed efficacia al centro dell'attenzione
In occasione dell'assemblea annuale del Consiglio economico e sociale dell'ONU a Ginevra, la Svizzera ha punto su una riforma volta a garantire un sistema di sviluppo dell'ONU più efficiente ed efficace.

Articolo, 11.07.2013


La Conferenza regionale sulla popolazione e lo sviluppo a Ginevra. © DSC

Ginevra, 1° e 2 luglio 2013
Conferenza regionale sulla popolazione e lo sviluppo
Nel quadro di una pionieristica Conferenza internazionale dell'ONU sulla popolazione e lo sviluppo tenutasi al Cairo nel 1994 venne definito un piano d'azione che si concentrava sull'uguaglianza tra donna e uomo e la libertà di scelta delle donne e degli uomini in merito alla salute sessuale e riproduttiva. In occasione di un riesame del summenzionato piano d'azione, si è svolta a Ginevra una conferenza dal titolo «Enabling Choices: Population Priorities for the 21st Century», che ha confermato l'importanza e l'attualità del piano.

Konferenz Website (en)


Thomas Gass: Un diplomatico svizzero accede ad un'alta posizione nel sistema onusiano. © DSC

Impegno nelle organizzazioni multilaterali
Vantaggi della presenza svizzera
Il numero dei collaboratori svizzeri nelle organizzazioni multilaterali di sviluppo è in aumento e genera una vasta rete di scambio di competenze, una maggiore presenza internazionale e possibilità nell'economia privata. L'edizione di giugno di «L’Accent multilatéral» mostra i vantaggi della maggiore presenza per la Svizzera. Una serie di cortometraggi presenta il ritratto di impiegati di organizzazioni dell'ONU a Ginevra. http://www.ddc.admin.ch/de/Home/Themen/Nothilfe_und_Wiederaufbau/Praevention

L’Accent multilatéral, giugno 2013 [fr]
Archivio «L’Accent multilatéral»
Un diplomatico svizzero accede ad un'alta posizione nel sistema onusiano
Ritratti video


Die Wünsche der Bevölkerung für die Zukunft der Welt. (© DEZA)

Cosa succederà fino al 2015 – e poi?
Nuovi obiettivi di sviluppo e sostenibilità
Il 5 aprile 2013 è iniziato il conto alla rovescia per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: mancano solo 1000 giorni fino alla scadenza del 2015. E dopo? La comunità internazionale e svizzera si sta già adoperando per dare una risposta a questo interrogativo.

Piattaforma Svizzera
Intervista con l’incaricato speciale


Cover Bild des Konzepts für die multilaterale humanitäre Hilfe (© UNO)

Nuova pubblicazione
Concepto d’aiuto umanitario multilaterale
Questo documento presenta la strategia e le priorità della Svizzera nell'ambito dell'aiuto umanitario multilaterale per il periodo 2013–2016 illustrandocome l'Aiuto umanitario svizzero intende potenziare le sue attività multilaterali stanziando contributi finanziari e in natura, distaccando personale presso le organizzazioni multilaterali e fornendo informazioni su obiettivi, strategie e partenariati umanitari della DSC.

Multilateral Humanitarian Aid Concept
Download (PDF, 4155 KB): [en]
Ordina